Calciopoli, prescrizione e Moratti

L’episodio di Catania una certa impressione l’ha fatta, ma non voglio acuire la già non grande simpatia tra le due tifoserie per evitare cose pericolose. Abbiamo visto e sentito giornali e media sottolineare questa cosa assurda, questo doppio, triplo errore. Dobbiamo solo sperare che non si ripresentino errori così gravi. 

Fino al 2006 abbiamo avuto una terrificante esperienza, con tanti risvolti, che è rimasta dentro tutti. Qualcuno lo dimentica ma è bene ricordarselo, perché è una macchia spaventosa. In ogni caso non credo che l’attuale dirigenza della Juventus si sia organizzata in quel modo. Potevamo essere più vicini in classifica? Ci hanno pensato tutti, anche il Napoli, ma la cosa è ‘drammaticamentè di ieri e in qualche giorno passerà. L’errore può nascere dal fatto che troppe persone devono decidere e quelli che sembrano tanti secondi in realtà non lo sono. Ripetere la gara? Pulvirenti ha ragione ad essere arrabbiato, ma non voglio dare un parere.

Non credo che la nuova società Juve si sia organizzata in quel senso, in questo caso i responsabili sono gli arbitri e i guardalinee. E poi, se si deve prendere una decisione decida solo una persona, si prenda la responsabilità uno soltanto. Quaranta secondi per sentire quattro persone diverse non bastano. Concentriamoci e rimaniamo a quello che dobbiamo fare noi e vedrete che saremo rispettati”.

Massimo Moratti, presidente dell’Inter, all’assemblea dei soci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...