Cristiano Doni, dopo il Calcioscommesse giunse il momento di aprire un beach bar





Cristiano Doni dimentica la fuga in mutande (così narrata dalle cronache), l’umiliazione scaturita dall’enucleazione asettica dell’ordinanza di custodia cautelare delle esemplari imprese del cosiddetto Gruppo di Cervia, le lacrime amare e gli inviti – pubblici – a fornire elementi utili alla ricostruzione dei fatti. Accantona le conseguenze di quel vizio, ammesso e per cui ha fatto pubblico abiura, e rilancia. Peccato che avvenga con il dubbio che ciò accadrebbe con la medesima compagnia di sempre.


Un mese e mezzo fa, ma se ne ha notizia solo adesso, l’ex capitano dell’Atalanta accantonata con la scadenza del contratto al 30 giugno ha inaugurato un beach bar a Palma di Maiorca. Immagini di circostanza, già pubblicate dai quotidiani on line e dalle testate cartacee, in cui Doni sorride circondato da fanciulle avvenenti invitate per l’occasione al Chiringo Palmanova


L’attività è la seconda aperta dall’ex capitano dopo il lido I figli del sole a Cervia, stabilimento in cui figurano nomi eccellenti tra i proprietari alcuni dei quali (vedi Nicola santoni) nella prima inchiesta cremonese sulle scommesse illegali. Nel locale della movida figurerebbe anche Filippo Russo, socio di Doni stando a quanto riportato da Tuttosport e siti specializzati. Il ristoratore bolognese compare ripetutamente quale protagonista dell’attività illecita del Gruppo di Cervia nella stessa ordinanza che portò all’arresto di Doni. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...