Lotito e la versione di un presidente sul Calcioscommesse. Rinviate audizioni di Bonucci e Ranocchia



Più che l’aggiornamento (l’ennesimo) del calendario della audizioni le risorse odierne dovrebbero concentrarsi sull’estenuante, argomentata e paradossale difesa del presidente della Lazio, Claudio Lotito.

Un uomo controverso, in lotta con le istituzioni calcistiche e sfiorato ripetutamente dalla magistratura sportiva e ordinaria anche in sede giudicante, come nel processo di Napoli. Un uomo discusso anche dalla sua stessa tifoseria, da cui si difende. E non solo appellandosi a una dialettica e a una oratoria d’occasione, quando ne ravvede l’urgenza. 

“Sculli e Mauri non sono orchi, dei banditi, e squadra e dirigenti non hanno dimostrato insofferenza nei loro confronti. C’è dell’allarmismo eccessivo”. La risposta in conferenza stampa in merito alle conseguenze dell’inchiesta calcioscommesse è quasi già scritta. Nonostante la distanza tra i due, per motivazioni estremamente diverse come si evince dalle specifiche dell’ultima ordinanza emessa dal gip Guido Salvini della Procura di Cremona.

“Non è detto che rientrino – ha precisato Lotito -, ma nessuno all’interno dell’organico ha avuto la sensazione di avere problemi nei confronti di questi due calciatori”. 

“Bisogna che le cose abbiano un percorso e trovino riscontro dal punto di vista ocumentale. In Italia stiamo ancora in una condizione democratica e ci sono tre gradi di giudizio, le condanne morali non fanno testo. Io non faccio l’avvocato – ha aggiunto -, ma noi siamo al di fuori di ogni cosa. Da quanto emerge, credo ci sia stato un allarmismo eccessivo, non parliamo di orchi visti male dagli altri compagni. Di banditi. Poi la storia dirà chi ha avuto ragione”. 

E se e quali conseguenze verranno dettate dalla responsabilità oggettiva

Questo il calendario completo delle audizioni sui filoni di Bari, Napoli e Cremona

-6 luglio: Matteo Gianello (calciatore Villafranca Veronese), Walter Mazzarri (tecnico Napoli), Gianluca Grava (calciatore Napoli), Paolo Cannavaro (calciatore Napoli), Giuseppe Mascara (calciatore Novara). 
-9 luglio: Giuseppe Santorum, Fabio Quagliarella (calciatore Juventus), Federico Piovaccari (calciatore Sampdoria), Luca Ariatti (calciatore Pescara), Esmael Angelo Junior Da Costa (calciatore Sampdoria), Paolo Acerbis (calciatore svincolato); Andrea Masiello (calciatore Atalanta), Dario Passoni (calciatore Folzano), Fabio Giacobbe e Angelo Iacovelli.
-10 luglio: Filippo Carobbio (calciatore Siena) , Nicola De Tullio e Giovanni Carella.
-11 luglio: Roberto Bagalini (associato A.I.A), Stefano Bagalini (calciatore Fermana), Ferdinando Coppola (calciatore Milan), Daniele Sebastiani (presidente Delfino Pescara), Marco Turati (calciatore svincolato) 
-12 luglio: Massimo Mezzaroma (presidente Siena)
-13 luglio: Piero Camilli (presidente Grosseto), Antonio Conte (tecnico Juventus).
-16 luglio: Leonardo Bonucci (calciatore Juventus), Andrea Ranocchia (calciatore Inter).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...