Calcioscommesse: Dino Lalic detto Celavi. Il procuratore federale Palazzi: "Parleremo con i deferimenti"

Che sappiamo di Dino Lalic detto Celavi, come viene indicato nell’ordinanza di custodia cautelare che lo interessa? Che conosciamo dello sloveno  che contattava i giocatori nella rete del sistema disegnato nell’inchiesta sul calcioscommesse?  

Delineare un profilo di Lalic, di un ex portiere di 37 anni, uno di quelli che conosce l’ambiente da esperto fruitore comporta l’accettazione che quel ritratto che verrà tracciato non sarà mai completo. Nell’ordinanza emessa dal gip di Cremona Guido Salvini viene indicato come Celavi, appunto, uomo cardine nel sistema della società che secondo le dichiarazioni di Wilson Raj Perumal si sarebbe occupato di trattare i calciatori da inserire nelle combine. Ieri sera la sua latitanza si è conclusa con l’apparizione all’aeroporto di Fiumicino con un volo di linea partito da Zagabria via Spalato, come atteso da giorni. 


L’emissario del gruppo degli zingari, raccordo tra l’organizzazione e i giocatori disponibili, verrà interrogato a Cremona dai magistrati che seguono l’inchiesta per appurare quanto delineato da Perumal e da Gervasoni, tanto per menzionare alcune deposizioni a cui si fa riferimento nell’ordinanza in merito all’operato dello sloveno e su cui già la stessa procura avrebbe operato delle verifiche.


Sul versante romano, oggi il procuratore federale ha dettato i tempi per quanto attiene ai deferimenti dopo quanto appurato in merito a singoli e società, che potrebbero essere travolte dalle conseguenze. 


“I giocatori interrogati sono sereni? Noi parleremo con i deferimenti”, ha riferito Palazzi. “Sarà un periodo intenso, ma siamo attrezzati. Abbiamo programmato l’attività a tronconi. Ciò che è già stato definito lo chiuderemo al più presto. Sarà una prima tranche della vicenda calcioscommesse in base al materiale che abbiamo ricevuto”. Ergo, deferimenti entro maggio. Primo processo a maggio, un secondo dopo gli Europei.

Gli atti acquisiti dalla Procura di Cremona, compreso il verbale di Gervasoni dell’interrogatorio che risale al 12 marzo: “La scorsa estate abbiamo impiegato solo un mese e mezzo per i deferimenti dal momento in cui siamo entrati in possesso del materiale”, precisando che “Dopo i deferimenti saranno fondamentali le sanzioni”. 



In via Po oggi, giornata di audizioni, si sono presentati Vittorio Micolucci e il legale di Alessandro Zamperini  per depositare una memoria. “Ha aggiunto tanti altri dettagli alle rivelazioni di Gervasoni. E non riguardano solo gare dell’Ascoli o di Serie B”, ha rivelato l’avvocato di Micolucci, Daniela Pigotti

“Il processo diviso in filoni rappresenta l’equilibrio delle incompetenze. Ci sono diverse procure che indagano sulle stesse cose e gli stessi soggetti”, ha detto Roberto Ruggiero, legale di Zamperini
. “Sono serenissimo – ha ribadito l’ex giocatore – e su Mauri e tutto il resto ho già chiarito”. “Zamperini ha fatto solo un atto di gentilezza e cortesia nei confronti della Figc. Ma noi abbiamo preso una scelta precisa, privilegiando l’inchiesta giudiziaria rispetto a quella sportiva: non so in che modo una stia condizionando l’altra”. Secondo Ruggiero, Zamperini ha subito l’iniziativa di Farina: “La Federcalcio ha trattenuto il verbale per 40 giorni e poi l’ha trasferito a Cremona, e non a Perugia. Per questo ha subito un’incriminazione per associazione”.


Non solo gare dell’Ascoli o di Serie B: materiale inedito su cui la procura di Cremona potrebbe ritenere necessario risentire Micolucci.


CALENDARIO AGGIORNATO (RINVIATE AUDIZIONI TAIBI E GARILLI)


23 aprile
Antonio Rosati (calciatore Napoli);

26 aprile 

Daniele Vantaggiato (calciatore Bologna), Maurizio Sarri (ex tecnico Sorrento), Vincenzo Santoruvo (calciatore Frosinone), Nicola Mora (calciatore Spezia Calcio), Marco Esposito (calciatore Pisa), Lorenzo Sibilano (tecnico Taranto), Giuseppe Cannella (direttore sportivo), Umberto Cazzola (calciatore Alma J. Fano), Federico Cossato (ex calciatore), Alberto Comazzi (ex calciatore), Nicola Ferrari (calciatore Hellas Verona), Massimo Mezzaroma (presidente Siena), Michele Anaclerio (calciatore Benevento), Armando Perna (calciatore Modena), Juri Tamburini (calciatore Pergocrema), Alessandro Sbaffo (calciatore Ascoli), Giuseppe Vives (calciatore Torino), Daniele Cacia (calciatore Padova), Sergio Volpi (tecnico Piacenza), Armando Madonna (tecnico Livorno, Pasquale Schiattarella (calciatore Livorno), Alfonso De Lucia (calciatore Livorno).



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...