Milan-Juventus, tregua armata

Trascuro le vicessitudini pop dei due – Adriano Galliani e Andrea Agnelli – dilettatisi entrambi in sofismi rappresentativi della degenerazione a cui si è arrivati nel rilasciare dichiarazioni studiate a tavolino e annesse valutazioni terminologiche. Tornare sull’ovvietà delle frasi di circostanza, affermazioni dovute e presunte distensioni paga poco. Piuttosto riprendo da dove ho interrotto, ovvero dai passaggi assai interessanti della sentenza del Tribunale di Napoli in cui si delinea la posizione di Leonardo Meani, dirigente del Milan addetto agli arbitri. I passaggi sono relativi a quella decisione. Ripeto: una sentenza, di primo grado, ma una pronuncia che restituisce l’esatta valenza dei fatti sottoposti a giudizio. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...