Morto Bruno Giorgi: lanciò Roberto Baggio

Da allenatore lo ricorderò per aver scoperto Roberto Baggio. E per i suoi capelli. Era un difensore che (Reggiana, Palermo) appartiene alla schiera di chi è passato al ruolo di guida tecnica. Un partito numeroso per quanto folto pocco definirsi. Oggi mi è tornato in mente senza che lo volessi perché purtroppo una malattia ha deciso per me, ha deciso per lui. Così è scomparso all’età di 69 anni, in una clinica di Reggio Emilia, dov’era ricoverato per un male incurabile. Roby parla di più e si affida a poche, sentite, frasi per manifestare il proprio rammarico sul suo sito internet:

«Si è spento Bruno Giorgi, uomo vero del calcio. Siamo tutti vicini ai suoi familiari, a cui vanno le nostre condoglianze»

Tutto ebbe inizio dalla Reggina, la sua squadra, ma la storia lo segna affidandogli il Vicenza (1983-’86) dopo una gavetta tra Serie C e cadetta, in cui lanciò quel ragazzino che prometteva bene e che si mostrava taciturno, pensieroso. Poi fu la Fiorentina, tra il 1989 e il ’90. Giorgi fu esonerato, sostituito da Ciccio Graziani, che portò i viola fino alla finale di Coppa Uefa poi persa contro la Juventus. Brescia, Atalanta, Genoa e ancora in due tappe il Cagliari. Giorgi fu poi richiamato dopo l’esonero di Giovanni Trapattoni, garantendo alla squadra la permanenza in Serie A. Raggiunse l’obiettivo e poi lasciò, fatto quel che doveva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...