Valentino Rossi, operazione dopo Valencia


(nella foto l’omaggio allo sfortunato Shoya Tomizawa)

C’è un ragazzo che si chiama Valentino Rossi, è nato a Tavullia e in moto va fortissimo. Da sempre. Scorri le sue foto e ti accorgi che è sempre stato legato al giro. Di quelle immagini neanche sbiadite di un bambino sui circuiti dedicati alle minimoto rimane l’espressione da guascone. E’ un uomo, adesso, ha 31 anni e veste il ruolo complesso di pilota in MotoGp tra due scuderie. Quella per cui gareggia, oggi la Yamaha e quella che ha scelto domani, la Ducati. Di mezzo c’è un’operazione alla spalla che pare inevitabile. E a cui verrà sottoposto a fine stagione. Non ne parla, Vale. Forse si risparmia le critiche che seguirebbero, data la decisione di intraprendere un percorso diverso.

Preferisce il sistema indotto da Giacomo Agostini che, con una domanda assolutamente legittima, aveva ricevuto – durante un evento al Mugello – la conferma direttamente da Vale documentato in un filmato. La frattura esposta operata con annesso recupero record non preoccupa né ha compromesso il resto della stagione deciso il rientro. A incidere è più quell’infortunio maledetto alla spalla, riportato in allenamento su una moto da cross, peggiorato dallo stress sofferto sul circuito toscano.

“Mi fa male – si è sentito dire al pilota intercettato dalla telecamera – mi fa troppo male, non guarisce, devo operarla”. E così sarà: l’intervento sarà fissato quasi sicuramente a fine stagione compatilmente con quanto concordato con i team coinvolti, ovvero Yamaha e Ducati in conflitto anche per quanto riguarda i pochi test invernali in calendario dopo il Gp di Valencia.

Inutile obiettare che si poteva evitare di forzare i tempi per il rientro – miracoloso – in pista del Dottore. Non si ricorre a una dietrologia scolastica quando si osserva che la riabilitazione è un 2+1 (mesi) nella più rossiana delle ipotesi. La Yamaha avrà valutato nel rapporto costi-benefici l’opportunità di rinunciare a Rossi quando, poi, i rapporti con il pilota non parevano esemplari. Ancora una volta, di nuovo è tutta questione di tempismo. Vedi Casey Stoner.

Valentino Rossi annuncia ai tifosi il passaggio alla Ducati. Il “Dottore” in un video sul Web: è l’avventura più bella
Caricato da Apcom-Video. – Video notizie dal mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...