Tomizawa, il motomondiale dell’indifferenza

Mi disturba. Mi disturba assistere – impotente – alla morte di un ragazzo di 19 anni. Che fosse un pilota di Moto2 poco conta. Mi disturba vederlo immobile giacere in pista – quella di Misano – mentre gli altri continuano. Prendono le misure, calcolano il momento dell’entrata, quando lasciare il gas o al contrario aumentarlo. Mi disturba.

Mi disturba che si prosegua, nel teatrino dell’indifferenza. La bandiera rossa non ha sventolato, perché così hanno ritenuto opportuno. E’ stata davvero la scelta migliore? No. Per portare via dalla pista Tomizawa quanto prima, uno dei paramedici è inciampato nella ghiaia. Si deve correre, fare in fretta. Alex De Angelis e Scott Redding lo hanno (involontariamente) investito. Arriveranno gli altri, si procede. Velocità, attenzione, via di fuga. La barella è caduta da un lato. Troppa grazia smettere per consentire l’uscita – umana, decente – dello staff medico intervenuto per assistere Shoya. Mi disturba che si arringhi una difesa d’ufficio che guasta qualunque compassionevole dedica a un pilota che non aveva ancora capito che significa avere vent’anni.

Mi disturba che il cerimoniale non sia stato modificato se non dalle parole dei singoli intervenuti ai microfoni dopo la gara della Motogp. Me lo domando, nonostante abbia ascoltato Claudio Costa – medico da decenni al seguito dei piloti e responsabile della clinica mobile del motomondiale -, il dottor Claudio Macchiagodena, Graziano Rossi. Ho preso appunti malamente. Mi disturba ascoltare i fischi – è d’abitudine quest’oggi – rivolti a Jorge Lorenzo sintomatici di una rappresaglia plebea: Valentino Rossi si merita molto di meglio. “La gara della Moto2 – ha spiegato Rossi a fine gara – andava fermata, ci voleva la bandiera rossa. E non capisco perché non sia stata data”. Asciutto, chiaro. Questa becera mercificazione, evidentemente, disturba anche lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...