Disturbante, ma autentico. Come e quanto la rivalsa meschina nei confronti di una ong che opera in un paese dove non vi è garanzia del più elementare diritto all’assistenza medica. E dove ancora oggi – adesso, ora – il territorio è seminato di mine antiuomo inesplose.

Il ritiro dall’ospedale afghano di Lashkar Gahdi di Emergency non può che essere una battaglia di civiltà persa. Da noi, dalla diplomazia internazionale, dall’Italia che resiste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...